Quanto devono dormire i bambini?

sleeping-1717583__340Uno studio condotto su 10mila bambini svolto da ricercatori dell’University College di Londra ha dimostrato che la prima infanzia è un periodo critico per lo sviluppo del cervello e che il sonno incide tantissimo sullo sviluppo stesso. L’American Academy of Sleep Medicine (Asam) ha quantificato le ore necessarie per le diverse fasce d’età: 16 al giorno, sonnellini inclusi, per i neonati; 10-13 ore fino a cinque anni; tra 9 e 12 ore per i bambini in età scolare; fino alle 8-10 ore per gli adolescenti tra i 13 e i 18 anni.

Dormire a orari irregolari inoltre, può portare a difficoltà comportamentali e rendere il bambino più nervoso e instabile poiché tra le funzioni del sonno c’è quella di far riposare le aree anteriori del cervello, che servono a regolare le emozioni durante la giornata.

 Bisogna rispettare cicli regolari tra riposo e veglia dal momento che il sonno influisce sulla salute del bambino, sull’efficienza del sistema immunitario e addirittura sul peso. Infatti, dormire poco, in generale, porta a mangiare di più e peggio

Infine è importante non destabilizzare i bambini facendo adottare loro gli orari degli adulti.Si destabilizzano, dal punto di vista emotivo. – sostiene Daniele Novara pedagogista e autore – Qualsiasi comportamento del bambino va riportato all’abitudine. Tanti bambini con comportamenti improvvidi hanno alle spalle abitudini scardinate durante l’infanzia. E per lo più si tratta di tentativi dei genitori di mettersi alla pari dei figli, o di mettere i figli alla pari delle proprie abitudini. Piace molto, ma non coincide con le loro necessità“.