7 aprile: la Giornata Mondiale della Salute

La Giornata Mondiale della Salute è stata istituita nel 1950 dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, l’Agenzia dell’Onu specializzata nella difesa e tutela della salute, per commemorarne la fondazione nel 1948.

La Giornata Mondiale della Salute auspica alla sensibilizzazione di tutti sull’importanza del diritto alla salute e del libero ed equo accesso, per tutti, a cure sanitarie di qualità.

Quest’anno in concomitanza del bicentenario della nascita di Florence Nightingale, fondatrice dell’infermieristica moderna, l’Oms ha dichiarato il 2020 “anno internazionale dell’infermiere e dell’ostetrica”. Tale ricorrenza non è mai stata così sentita come quest’anno dove l’emergenza sanitaria a messo a dura prova gli infermieri che attualmente sono una tra le categorie maggiormente esposte ed impegnati in prima linea nella cura dei pazienti affetti da coronavirus.

Papa Francesco ha dichiarato: “la salute non è un bene di consumo, ma un diritto universale, l’accessibilità ai servizi sanitari, alle cure e ai farmaci non deve rimanere un miraggio”.