Ab-bracciata collettiva: la maratona natatoria a sostegno dell’autismo

Dal 30 al 31 marzo in contemporanea nelle principali città italiane: Napoli, Roma, Milano, Foggia, Firenze, Siracusa, Treviso, Reggio Calabria, Alessandria, Brindisi e Messina si svolgerà l’Ab-bracciata Collettiva, una maratona natatoria di 30 ore.

L’iniziativa nasce dal progetto Tma (Terapia multisistemica in acqua) che aiuta bambini e ragazzi con autismo ad acquisire strumenti utili per la vita di tutti i giorni.

La Tma è seguita in Italia da oltre 4000  bambini e ragazzi con autismo e disturbi generalizzati dello sviluppo e utilizza l’acqua come attivatore emozionale, sensoriale e motorio.

Victor Luigi Verolino coordinatore Tma del Lazio spiega: “Ogni bambino è diverso, e l’obiettivo è aiutarlo ad acquisire strumenti utili per la vita di tutti i giorni. Anche quelli che possono sembrare comportamenti inadeguati  sono in realtà frutto di una gestione inadeguata di stati d’animo ed emozioni“.

I partecipanti alla maratona pagheranno un’iscrizione simbolica, ovvero potranno contribuire alla causa con un’offerta libera che sarà interamente devoluta alle famiglie, per offrire loro la possibilità di effettuare la Tma durante l’anno.