Allarme diabete di tipo 2 tra i giovani

Uno studio dell’Università di Melbourne ha dimostrato che negli ultimi anni il numero di giovani che si ammalano di diabete di tipo 2 è notevolmente aumentato.

Lo studio ha esaminato i dati medici elettronici sulle cure primarie in Gran Bretagna che identificavano ben 370.854 persone alle quali è stato diagnosticato il diabete di tipo 2 a partire dall’inizio di questo secolo. Il dato allarmante è che di ben l’11% di essi ha un’età compresa tra 18-40 anni e il 16% a quella 41-50.

I fattori di rischio sono: obesità, storia familiare e stile di vita sedentario.

Al congresso dell’EASD (European Association for the Study of Diabetes), in corso a Barcellona da 16 al 20 settembre, un’intera sessione è dedicata a questo problema emergente.

Il ricercatore Sanjoy Ketan Paul dell’Università di Melbourne spiega: “La proporzione di giovani con diabete 2 è aumentata dal 2000 al 2017 ed i giovani diabetici hanno un maggiore carico di fattori di rischio cardiovascolari. Inoltre, il diabete 2 nei giovani si presenta con più aggressività. Per questo, sono necessarie strategie mirate per questa fascia di popolazione“.