Aloe vera: “pianta del miracolo”

L’aloe vera: la cosiddetta “pianta del miracolo” grazie alle sue proprietà benefiche, appartiene alla famiglia dei cactus e vive in zone desertiche dai climi caldi e secchi.

L’aloe vera è una può essere coltivata anche in forma casalinga facendo attenzione a non esporla a temperature inferiori agli zero gradi e esponendola al sole per almeno 4 ore al giorno.

Per beneficiare a pieno di tutte le sue proprietà curative la pianta deve essere matura, cioè deve avere almeno 3 anni di età.

Il gel estratto può essere conservato in frigorifero fino a 4 giorni. Il succo di aloe vera contiene numerose sostanze che aiutano a eliminare le tossine, facilitando i processi di guarigione, proteggono il cuore e rafforzano il sistema immunitario.

L’aloe vera oltre ad essere ingerito sotto forma di bevanda può essere utilizzato applicandolo su cute o capelli. Il succo di aloe infatti funziona come lenitivo naturale in caso di punture di insetti, meduse e ortica, oltre all’uso più conosciuto su scottature solari e non solo.

Inoltre, l’aloe vera è un battericida utile per l’igiene dentale e anche un ottimo antibiotico naturale, gode anche di proprietà coagulanti (per la riparazione di tessuti e membrane e per accelerare la guarigione di ferite, eczemi e vesciche).

Infine, può essere un toccasana anche per il viso grazie alla sua azione dermoprotettiva, idratante ed emolliente.