È stato approvato il collirio realizzato sugli studi di Rita Levi Montalcini

oil-in-water-1438466_1920Si tratta di un collirio per la cheratite neutrofica, e potrà essere liberamente venduto in Europa.

Il collirio a base di Cenergermin, per la cura della cheratite neurotrofica, potrà essere venduto sul territorio europeo. L’agenzia europea del farmaco (EMA) ha ufficializzato e autorizzato la vendita del farmaco.

Questo particolare collirio è il risultato della ricerca sul Nerve Growth Factor, avviata da Rita Levi Montalcini, che nel 1986 le fece vincere il Premio Nobel per la medicina. La procedura d’approvazione ha avuto un iter accelerato, proprio perché si tratta di una patologia molto grave ed invalidante. Ad oggi, non esistono valide alternative terapeutiche.

La cheratite nerotrofica è una rara malattia degenerativa della cornea, causata da un danno al nervo trigemino. A causa di questa malattia, si va incontro ad una progressiva perdita di sensibilità, ed alla formazione di lesioni sull’epitelio, che possono trasformarsi in ulcere corniali. Il rischio principale, è quello di subire una perforazione della corea stessa, e quindi la perdita della vista.

A causa della mancanza di una valida alternativa terapeutica, questo potrebbe essere il primo farmaco per la cura specifica di questa patologia.