Arrivano gli antibiotici super-potenti contro lo Stafilococco aureus multi-resistente

Un grande traguardo è stato raggiunto dagli scienziati francesi nella lotta contro i batteri killer come lo Stafilococco aureus multi-resistente.

L’équipe francese di Brice Felden di Inserm (Institut national de la santé et de la recherche médicale) e Université de Rennes 1 insieme a scienziati del Rennes Institute of Chemical Sciences (ISCR) partendo da una tossina batterica hanno individuato due antibiotici efficaci anche contro infezioni multi-resistenti ad antibiotici oggi in commercio, inoltre sono riusciti a dimostrare che gli stessi sono in grado di indurre lo sviluppo di nuove resistenze farmacologiche, quindi promettono di restare efficaci a lungo termine.

Brice Felden spiega: “Abbiamo scoperto che una tossina prodotta dallo Stafilococco aureus, il cui ruolo è facilitare al batterio patogeno l’infezione, è anche allo stesso tempo capace di uccidere altri batteri presenti nel nostro corpo. Quindi abbiamo identificato una molecola con una duplice proprietà, da una parte tossica e dall’altra antibiotica“.

Secondo l’Oms ogni anno 700mila persone muoiono per infezioni resistenti agli antibiotici, numero destinato a crescere fino a 10 milioni l’anno nel 2050. Pertanto, i due antibiotici super-potenti rappresentano un traguardo importantissimo per la medicina.

Il Dott. Felden conclude: “Pensiamo che queste molecole rappresentino promettenti candidati per lo sviluppo di nuovi antibiotici che possano fornire terapie alternative per le resistenze antimicrobiche. Il prossimo passo sarà lanciare una sperimentazione clinica di fase I su esseri umani“.