Fare il bagno dopo mangiato si può?

È realmente necessario attendere le fatidiche 3 ore dopo l’ultimo pasto prima di bagnarsi?

L’International Life Saving Federation ha dichiarato che non esistono dati scientifici che confermino la pericolosità di bagnarsi prima del termine della digestione.

 Bisogna precisare però che esistono dei rischi di  annegamento legati indirettamente all’immersione dopo pasti.

Secondo gli esperti infatti durante la digestione i muscoli potrebbero essere penalizzati poiché afflusso sanguigno si riversa maggiormente verso l’intestino e questo potrebbe creare difficoltà se si è impegnati in attività motorie come il nuoto. Solitamente però, in casi di buona salute il nostro apparato cardiovascolare è perfettamente in grado di fare fronte alle due necessità contemporaneamente.

Un altro motivo che ci mette in allarme se vogliamo bagnarci dopo i pasti è quello della congestione, legata al cambiamento repentino di temperatura entrando in acqua. Anche in questo caso, non è tanto la distanza dal pasto, quanto il tipo di pasto, la temperatura dell’acqua rispetto a quella esterna e la rapidità d’immersione che contano.

Possiamo quindi concludere affermando che la probabilità che un malore sia causa di affogamento è molto ridotta.

È comunque consigliabile, per ridurre al minimo il rischio di incidenti al mare o in piscina: non perdere mai di vista i bambini quando sono in acqua e monitorare le correnti e la profondità dell’acqua.  Far bagnare i piccoli gradualmente, in particolare modo nel caso di acqua fredda e consumare pasti leggeri prevalentemente a base di carboidrati.