Bastone e deambulatore addio, arriva una speciale tuta che sostiene torace, gambe e braccia

exosuit-superflexL’uso del deambulatore e del bastone sono diffusi tra coloro che presentano difficoltà nei movimenti. Spesso a ricorrere a questi sistemi di supporto sono soggetti anziani o disabili, che presentano un’andatura incerta, talvolta compromessa dallo stato di lucidità. Un gruppo di ricercatori della Superflex, azienda statunitense specializzata nello sviluppo di componenti robotiche, sta studiando la possibilità di adottare una soluzione alternativa all’uso di bastoni e deambulatori e che possa offrire uno strumento conveniente per alleviare i dolori ossei e muscolari. Si tratta di una tuta, al momento realizzata come prototipo che, in base alle esigenze personali di chi la indossa, funziona come un vero e proprio “esoscheletro” in grado di sostenere torace, gambe e braccia, sostituendo così l’uso del deambulatore o del bastone. La tuta presenta una serie di sensori in grado di rilevare i movimenti di chi la indossa che sono in grado, laddove necessario, di generare una forza di supporto. Grazie a questo meccanismo di attivazione al bisogno, le batterie di cui la tuta è dotata possono durare molto più a lungo di quanto accadrebbe se il sistema dovesse supportare ogni singolo passo o movimento. Per un soggetto anziano, così come per chi presenta una mobilità ridotta a causa di lesioni o malattie, la tuta potrebbe rappresentare una vera e propria rivoluzione potendo garantire una nuova mobilità e indipendenza e migliorando così la qualità della loro vita.