Be there for someone else

28In previsione del World Blood Donor Day del 14 giugno, il Centro Nazionale Sangue rende noti gli ultimi dati relativi al numero dei donatori in Italia.

Purtroppo nel 2017 il numero dei donatori è diminuito in maniera preoccupante. Quest’anno, infatti le donazioni effettuate sono state circa 3.006.726, trentamila in meno rispetto all’anno precedente. Il 31% dei donatori italiani sono donne, di cui il 29% di esse ha un’età compresa tra i 46 e i 55 anni, il 26% tra i 36 e i 45 e solo il 13% ha tra i 18 e i 25 anni. Si prevede pertanto negli prossimi anni un ulteriore riduzione di volontari.

ll Centro Nazionale Sangue (Cns) e il Civis (coordinamento delle associazioni e federazioni dei donatori di sangue, che riunisce Avis, Fidas, Fratres e Croce Rossa) nella giornata mondiale dedicata ai donatori di sangue danno il via ad una campagna per sensibilizzare i giovani: ‘Be there for someone else – esserci per qualcun altro’.

L’iniziativa prevede una raccolta di video di pazienti ai quali è stata salvata la vita grazie alle trasfusioni di sangue. Questi video-testimonianza verranno pubblicati sul sito del Cns e saranno online dal 14 giugno. Fa parte della campagna anche una conferenza internazionale sulla donazione di plasma prevista per il 15 giugno in collaborazione con Fiods, la federazione internazionale dei donatori di sangue.

Aldo Ozino Caligaris, presidente Fidas, dichiara: ‘La donazione di sangue ed emocomponenti è un atto volontario, anonimo e responsabile: per questo in occasione del 14 giugno vogliamo innanzitutto dire grazie al milione e 680mila donatori che tendono il proprio braccio a favore di quanti necessitano di terapie trasfusionali. Al tempo stesso, tuttavia, è necessario continuare nell’attività di sensibilizzazione delle nuove generazioni’.