Brevettata la ricetta del gelato che dona longevità

Valerio Sanguigni, professore di Tor Vergata a Roma ha brevettato la ricetta del gelato che dona longevità grazie alla concentrazione di antiossidanti.

Il professor Sanguigni spiega: “Volevo fare chiarezza sulla giungla delle sostanze che contengono antiossidanti: si parla di frutti rossi, melograni, bacche di goji. Ma ho trovato che molti cibi, dal campo alla nostra tavola, perdono le loro proprietà. Gli alimenti che conservano meglio queste sostanze sono appunto frutta secca, fave di cacao e tè verde, in particolare a temperature basse e controllate. Per questo ho brevettato il mio gelato, che tra l’altro è buonissimo”.

Il gelato della salute è stato prodotto in una gelateria del centro di Roma ed è stato testato su 14 persone con età compresa tra i 20 e i 38 anni. I volontari sono stati sottoposti a esami del sangue prima e dopo aver consumato 100 grammi del gelato in questione e poi sottoposti anche ad un esame di sforzo su cyclette. Dal test è emerso che gli antiossidanti hanno favorito un’ottima performance fisica.

L’esito del test è stato pubblicato sulla rivista scientifica Nutrition: “Si ritiene che la formazione di radicali liberi contribuisca a molte malattie e i polifenoli si sono dimostrati efficaci per combatterli. Dopo aver consumato il gelato, si è osservato che i polifenoli nel sangue sono significativamente aumentati, così come l’ossido nitrico. Pedalando sulla cyclette, i volontari raggiungevano la stessa potenza con meno battiti e una pressione inferiore”.