Cancro al seno: ruolo del microbiota intestinale

Si sente sempre più spesso parlare di microbiota intestinale, ovvero dei miliardi di organismi, soprattutto batteri, che popolano il nostro intestino.

È stato recentemente dimostrato che se questo complesso equilibrio di microrganismi viene alterato il cancro al seno può divenire maggiormente aggressivo.

Un gruppo di ricercatori americani è arrivato a questa conclusione dopo aver condotto esperimenti su alcuni topi affetti da carcinoma mammario. Il microbiota intestinale di questi animali è stato alterato con terapie antibiotiche aggressive che hanno determinato uno stato infiammatorio diffuso.

I ricercatori hanno osservato come proprio questo stato infiammatorio fosse in gradi di facilitare la diffusione delle cellule tumorali dalla mammella al sangue e ai polmoni. Nonostante la crescita del tumore primario sia rimasta invariata, i topi con alterazioni del microbiota intestinale hanno infatti mostrato una maggiore diffusione delle cellule tumorali nel sangue periferico, nei polmoni e nei linfonodi distali.

Questi risultati dimostrano come uno squilibrio del microbiota intestinale ottenuto somministrando antibiotici sia in grado di rendere maggiormente aggressive le neoplasie mammarie.