Capelli bianchi: tutta colpa del sistema immunitario

girl-1123805__340Una ricerca del National Institute of Health ha svelato che infezioni e altri eventi stressanti possano essere collegati alla comparsa precoce di capelli bianchi.

La ricerca nata per studiare i geni che influenzano il funzionamento delle cellule staminali, ha dimostrato che se le staminali non funzionano i peli tenderanno a diventare bianchi, fornendo così un’indicazione inequivocabile che qualcosa non sta andando come dovrebbe.

La ricerca ha dimostrato che la proteina Mitf (Melanogenesis Associated Transcription Factor) può predisporre lo sviluppo dei capelli bianchi. Infatti, la Mitf, coinvolta in moltissime funzioni cellulari dei melanociti, è fondamentale anche per regolare il comportamento di queste cellule nei periodi in cui il sistema immunitario viene attivato da virus, batteri o altri eventi stressanti. E quando la proteina non agisce come dovrebbe, melanociti e staminali reagiscono eccessivamente all’attivazione del sistema immunitario, smettendo di funzionare correttamente e determinando così la formazione dei capelli bianchi.

William Pavan, direttore del Genetic Disease Research Branch del National Institute of Healthn spiega:  “La nostra scoperta suggerisce che i geni che controllano la pigmentazione dei capelli e della pelle svolgono anche un ruolo importante nel controllo del sistema immunitario innato. Si tratta di risultati che migliorano non solo la nostra comprensione dei fenomeni che determinano la comparsa dei capelli bianchi, ma potrebbero anche aiutarci a capire meglio alcune malattie come la vitiligine, in cui la depigmentazione della cute si accompagna ad un funzionamento alterato del sistema immunitario”.