Ecco come il cervello supera le delusioni dʼamore

Secondo uno studio svolto alla Saint Louis University, nello stato del Missouri, Stati Uniti, il cervello è capace di superare le delusioni d’amore. Grazie ad un meccanismo previsto dalla selezione naturale, che spinge a superare la fine di un amore nell’obiettivo di trovare nuovi partner più adatti.

Durante la fase di innamoramento il cervello registra un aumento dell’attività neuronale direttamente connesso alle aree del aumentando la sensazione di benessere e piacere proprio come le droghe. Dunque, la fine di un rapporto a livello biochimico necessita di una vera e propria disintossicazione.

Quando ci si lascia si precipita in una condizione di astinenza, tuttavia i meccanismi di ricompensa del cervello permettono di aprirsi al contatto con nuove persone riattivando le aree del piacere.

Un’altra piccola spinta la possiamo dare noi con tanta attività fisica che influenza il rilascio di endorfine, le quali svolgono un’azione analgesica simile agli oppiacei. Ascoltando musica rilassante che liberi la mente può favorire un buon riposo notturno e persino combattere ansia o disturbi dell’umore.