Consumare troppa carne potrebbe creare danni al fegato

jause-338498_1920Un recente studio olandese ha evidenziato una relazione tra danni al fegato ed un eccessivo consumo di proteine animali.

Per gli autori della ricerca, infatti, non è un caso la formazione di fegato grasso in chi consuma grandi quantità di proteine animali. Sono stati analizzati 3440 soggetti con un’età media di 71 anni: 1040 erano normopeso, mentre 2400 erano in sovrappeso. È stato anche misurato l’indice di massa corporea. Inoltre, sono compilati dei questionari per conoscere la dieta seguita dai partecipanti.

Avere un livello di grasso nel fegato non superiore al 5% è normale, ma se il valore inizia a salire, si può incappare nella Nafld, cioè la (non alcholic fatty liver disease), ossia una patologia per la quale l’obesità è uno dei principali fattori di rischio, che può portare a cirrosi e malfunzionamenti del fegato, nonché ad un aumento del rischio di malattie cardiovascolari.

I risultati evidenziano una correlazione maggiore tra l’apporto totale di proteine e la Nafld, soprattutto quando le proteine erano di provenienza animale.

Il team di ricercatori autori dello studio, sottolinea che non è importante solo la quantità di calorie che si assumono, ma il tipo di dieta che si segue: non basta perdere peso per liberare il fegato dal grasso in eccesso, ma seguimi un regime alimentare sano, ricco di fibre e proteine non di origine animale.