Cucinare e i suoi aspetti terapeutici

Sul British Journal of Occupational Therapy è stata pubblicata una ricerca condotta su 12 pazienti reclutati in diversi centri di salute mentale che ha dimostrato che cucinare aumenta il buonumore.

In particolare frequentare corsi di cucina due volte a settimana aumenta le capacità di concentrazione e rende più soddisfatti e sicuri di sé.

La cooking therapy è una trattamento già fortemente utilizzato in America. La Newport Academy, una casa di cura per ragazzi del Connecticut, la cooking therapy con i suoi giovani pazienti da svariati anni. Durante questo percorso si è potuto dimostrare che la cucina allontana dai pensieri negativi, sviluppa la creatività e aumenta l’autostima.

Inoltre è risaputo che la convivialità e la condivisione del cibo sono un ottimo esercizio di socialità pertanto i corsi di cucina vengono spesso utilizzati in giovani affetti di disturbi alimentari.

Infine, la cooking therapy viene consigliata anche alle coppie in crisi, dal momento che cucinare favorisce momenti di intimità e rafforzare i legami.