Diabete: ecco gli errori più comuni

macaron-2462247_1920Spesso il diabete può manifestarsi attraverso alcuni segnagli anticipatori, che se vengono colti in tempo, possono ritardare la comparsa dello stesso o comunque non peggiorare la situazione.

Uno degli sbagli più comuni che può portare al prediabete è quello di non seguire una dieta alimentare sana e di non fare sufficiente attività fisica. Spesso infatti, nel tentativo di perdere peso e abbassare la glicemia, è comune commettere una serie di errori, come modificare drasticamente il regime alimentare, senza però pensare ad una soluzione a lungo termine.

Proprio perché chi si trova in una condizione di prediabete vuole perdere peso, si tende quasi sempre ad esagerare. I due chili persi non bastano, e quindi si aggiunge alla voglia di dimagrire la frustrazione di non riuscire a centrare l’obiettivo desiderato. Per questo, quando ci si ritrova in una situazione simile, è meglio chiedere aiuto agli esperti, i quali sicuramente ci consiglieranno una politica dei piccoli passi, permettendoci di superare tanti piccoli traguardi, piuttosto che raggiungerne pochi esagerati e rischiosi per la nostra salute.

Un altro grande sbaglio che nel tempo può aumentare il rischio di sviluppare il diabete è legato alla frequenza dei pasti. Infatti molti pensano che non fare colazione sia il modo migliore per diminuire le calorie; ma in realtà così facendo la glicemia si abbassa ed aumenta il senso di fame, portandoci così a mangiare cibi ricchi di zuccheri e grassi. È meglio quindi bere una tazza di latte con cereali, ed un frutto, piuttosto che stare digiuni fino a pranzo. La stessa regola vale per il pranzo e la cena.

È quindi controproducente mangiare troppo e spesso, soprattutto in quei casi dove si pensa sia necessario per mantenere nella norma i livelli di zucchero nel sangue. Ma anche esagerare coi cibi salutari può portare a problematiche serie.