Donazione di organi, Italia tra le prime in Europa

surgery-3034133_640Il 2017 è appena finito con un record mai registrato per le donazioni di organi in Italia. Nonostante i dati già positivi del 2016, il 2017 ha evidenziato un aumento di donatori di organi del 18% secondo quanto riportato dal Cnt (Centro nazionale trapianti).

È al Centro Nord che si registrano quote di donatori più elevati; sono 35,4 donatori per milione rispetto ai 19,1 del Centro Sud.

“Per le donazioni il dato di 35 donatori per milione di abitanti del Centro Nord è di grande importanza perché vuol dire che nell’area Centro Nord abbiamo un modello che ha raggiunto risultati finora ottenuti solo in Spagna e che sono tra i migliori al mondo. – spiega Alessandro Nanni Costa, presidente de Cnt, alla presentazione dei dati.- Anche nell’area Centro Sud, però, dove le donazioni sono 20 per milione di abitanti, il dato è cresciuto molto e siamo comunque sopra le medie europee. Sono dati significativi che rappresentano l’indice di una crescita complessiva del sistema”.

Dal report del Cnt emergono altri segnali che confermano questo trend positivo.

  • L’80% dei pazienti in lista d’attesa ha ricevuto un organo
  • Diminuisce il numero dei pazienti in lista d’attesa
  • Aumenta l’età media dei donatori e dei riceventi di organi
  • I pazienti vivono di più grazie alle cure possibili e ricorrono più tardi ai trapianti
  • Calano le opposizioni alla donazione