Fiocchetto lilla contro i DCA

Il 15 marzo si celebra la giornata del fiocchetto lilla contro i DCA (Disturbi Comportamento Alimentare).

I DCA interessano una percentuale molto elevata della popolazione purtroppo in forte crescita soprattutto tra i giovani.

La giornata del fiocchetto lilla auspica a sensibilizzare e informare su patologie che ad oggi risultano ancora difficili da individuare.

La difficoltà di identificazione dei DCA è legata alla scarsa informazione da parte dalle singole persone, ma soprattutto alla manifestazione sempre più precoce della patologia. Sono sempre più frequenti infatti casi in cui i disturbi alimentari si presentano in tenera età.

Nasce pertanto l’esigenza di creare una rete nazionale di sensibilizzazione verso queste patologie. Il primo passo è quello dell’inserimento di un nuovo colore nel triage ospedaliero. Il colore scelto è il lilla e permette agli operatori sanitari di velocizzare la diagnosi spesso errata, poiché i pazienti possono presentarsi sia con sintomi psicopatologici che organici.

La giornata del fiocchetto lilla contro i DCA accende i riflettori su tutte quelle patologie che utilizzano il corpo come mezzo per comunicare qualche disagio più profondo.

In Italia oltre 3 milioni di giovani soffrono di Disturbi Comportamento Alimentare di cui il 95,9% sono donne con età compresa tra i 15 e i 19 anni. Ma sono sempre più frequenti casi in cui le prime manifestazione della patologia si presentano già all’età di 8/9 anni. Chi ne è affetto ne subisce conseguenze dannose all’organismo ma anche influenza negativa sulla vita sociale della persona ed è per questo che il Ministero della Salute vuole sensibilizzare le famiglie attraverso campagne educative e di informazione.