Fumare aumenta il rischio diabete

Chi fuma ha una percentuale di rischio maggiore di ben il 30-40% di ammalarsi di diabete rispetto ai non fumatori.

Lo ha dimostrato uni studio condotto dai Centers for Disease Control and Prevention statunitensi che hanno scoperto che in una regione del cervello chiamata ‘abenula’ la nicotina attiva dei recettori chiamati ‘nAChR’ e che, così facendo, limita produzione e rilascio di glucagone e insulina da parte del pancreas.

Paul Kenny coordinatore dello studio ha spiegato: “I nostri risultati sono importanti perché descrivono un meccanismo che controlla sia le modalità con cui la nicotina dà dipendenza, sia i circuiti neurali che contribuiscono allo sviluppo di malattie legate al fumo, come il diabete. Questi risultati suggeriscono che almeno alcune delle malattie correlate al fumo hanno origine nel cervello, negli stessi circuiti che controllano la dipendenza da nicotina“.