Gelato a colazione? Potrebbe rendere la mente più reattiva

ice-cream-476361_1920La colazione è il pasto fondamentale della giornata. Fornisce al nostro organismo un quarto dell’energia totale. C’è chi gusta il classico duo cornetto-cappuccino o chi preferisce consumare una colazione salata con bacon e uova. Spesso però non si riesce ad avere quella carica per affrontare con la giusta energia la giornata.

Cosa fare per essere più reattivi?

Secondo una ricerca condotta dal professore Yoshihiko Koga alla Kyorin University Hospital di Tokyo, assumere 3 cucchiaini di gelato appena svegli aiuterebbe ad avere uno “sprint” energetico che permetterebbe di essere più reattivi. Durante la ricerca, le persone analizzate assumevano 3 cucchiaini di gelato appena svegli; successivamente effettuavano dei test mentali al computer, durante i quali il professor Koga analizzava le onde alfa, cioè quelle legate alla concentrazione ed alla coordinazione. I risultati hanno evidenziato una netta differenza tra chi consumava il gelato appena sveglio rispetto a chi non lo faceva. Si è pensato subito che la caratteristica in grado di rendere la mente più fresca, fosse la temperatura. Sono stati svolti altri test, dove al posto del gelato veniva fatto bere un bicchiere d’acqua fredda, senza però nessun miglioramento registrato.

I risultati della ricerca hanno quindi evidenziato che la caratteristica in grado di migliorare le funzioni celebrali è un ingrediente del gelato non ancora individuato. Questo non è il primo studio a favore di una colazione a base di alimenti dolci: infatti, 4 anni fa, l’università di Tel Aviv aveva dimostrato che consumare una porzione di torta al cioccolato poteva addirittura farci dimagrire.

Ora quindi, ci sarà una scusa in più per mangiare gelato colazione.