Gilead: con Epclusa (Epatite C) passo avanti verso l’eradicazione

hand-281963_640Negli ultimi anni ci sono stati profondi mutamenti nella lotta contro l’HCV. Oggi però, grazie all’accesso alle nuove terapie da parte dell’AIFA, sono state aperte le porte della cura ad un numero sempre maggiore di pazienti infetti.

Oggi esiste un’arma che facilita l’eliminazione dell’epatite C: si tratta della combinazione Sofosbuvir + Velpatasvir (Epclusa), conosciuto anche come “trattamento pangenotipico”, ovvero efficace contro tutti i tipi di HCV.

Questo trattamento agisce in tempi molto brevi e con meno effetti collaterali rispetto agli altri trattamenti. La combinazione Sofosbuvir + Velpatavir, ha dimostrato di essere efficace in 12 settimane dimezzando i tempi di terapia rispetto agli antivirali ad azione diretta (DAA) di prima generazione, utilizzati fino ad ora in pazienti con patologia avanzata. Prima dell’introduzione dello schema pangenotipico, i pazienti dovevano sottoporsi a diversi test, prima e durante il trattamento, attraverso sistemi di monitoraggio.

Oggi invece, la combinazione di farmaci permette di migliorare la situazione del paziente: infatti in 12 settimane si iniziano a vedere già i primi segni di miglioramento