Identità transessuale: dipende dalla genetica

Un recente studio pubblicato sul Journal of Clinical Endocrinology and Metabolism ha dimostrato che l’identità transessuale potrebbe essere determinata, almeno in parte, da fattori genetici.

Lo studio dell’Hudson Institute of Medical Research risulta ad oggi essere il più grande mai condotto su uomini che si sentono donne. Il progetto ha raccolto e comparato in ben 15 anni, dati del Dna di oltre 380 donne trans e 344 uomini.

Sono stati esaminati in particolare 12 geni collegati ai segnali degli ormoni sessuali. In quattro di essi hanno scoperto piccole ma significative differenze nelle donne trans rispetto al gruppo di controllo.

Vincent Harley, docente di anatomia e biologia evolutiva e autore dello studio commenta: “È possibile  che questi cambiamenti genetici possano alterare i livelli di ormoni sessuali che determinano l’identità di genere nel cervello in via di sviluppo. Sappiamo che gli ormoni sessuali come gli androgeni e gli estrogeni hanno effetti potenti sul comportamento, ma ancora non sappiamo se hanno effetti sull’identità di genere. In ogni caso questi studi genetici ci indicano che ci sono dei geni coinvolti e probabilmente ce ne sono molti altri“.

Sally Goldner, Ceo di Transgender Victoria, aggiunge: “È incoraggiante avere delle evidenze che dicono che le persone trans sono quello che sono, come abbiamo sempre saputo. Ma uno studio genetico non dovrebbe mai invalidare il senso di identità di una persona“.