In Italia aumentano le diagnosi di celiachia

bread-2193537_1920I dati presentati dal Ministero della salute, per l’anno 2016, hanno mostrato un incremento delle diagnosi di celiachia.

Il numero totale di nuove diagnosi registrato nel 2016 è di 15.569, cioè un aumento di 5.00 diagnosi in più rispetto all’anno precedente. Anche se spesso si sente parlare di moda “gluten free” e molte persone acquistano alimenti senza glutine, anche senza essere celiaci.

Dagli ultimi dati sono stati registrati 198.427 celiaci in Italia, di cui i 2/3 sono donne. Il problema però non è solo l’aumento di celiachi, ma le persone che non sanno di esserlo (circa 400.00).

Secondo la mappatura epidemologica, la regione con il maggior numero di celiaci è la Lombardia con (37.907), seguita dal Lazio (19.325) e dalla Campania con (18.720).

Secondo gli esperti, l’aumento delle diagnosi è dovuto ad una maggiore attenzione da parte dei cittadini ai sintomi e degli operatori sanitari, in grado di riconoscere più velocemente i casi di celiachia.

Anche se in futuro le terapie per la gestione della celiachia saranno migliori, ad oggi l’unica terapia efficace è la dieta senza glutine: infatti molte persone pensano che seguire una dieta priva di glutine sia un modo per perdere peso, ma in realtà si tratta di una e propria terapia.