La prima cornea umana stampata in 3D

CorneaLa rivista scientifica Experimental Eye Research ha recentemente pubblicato il risultato del lavoro di un gruppo di ricercatori del Regno Unito che ha realizzato una stampa 3D di una cornea. Il nuovissimo sistema permetterebbe di risolvere il problema della scarsa disponibilità di questi tessuti per i trapianti e delle lunghe liste di attesa.

La cornea è membrana trasparente che costituisce la parte anteriore del bulbo oculare. Svolge la funzione di lente e insieme al cristallino è indispensabile per mettere a fuoco le immagini e rendere possibile una corretta visione. Traumi, malattie e alcune infezioni possono danneggiare seriamente la cornea rendendo necessario un trapianto per ripristinare la visione.

I ricercatori dell’Università di Newcastle hanno prelevato alcune cellule staminali, quindi non ancora specializzate, dalla cornea di un donatore sano e le hanno poi aggiunte a un composto costituito da collagene e alginato, il risultato è stato poi inserito all’interno di una stampante 3D, che ha prodotto una minuscola membrana con forma e caratteristiche simili a quelle di una cornea umana. La stampa ha richiesto meno di 10 minuti e, nei giorni seguenti, i ricercatori hanno notato che le staminali iniziavano a moltiplicarsi e a differenziarsi, costituendo il tessuto di una cornea.

Lo stesso gruppo di ricercatori ha lavorato anche sulla creazione di copie di cornee già esistenti. Dopo avere rilevato dimensioni e caratteristiche di una cornea reale, con una scansione dell’occhio del paziente, hanno utilizzato i dati raccolti per stamparne una copia praticamente identica. Questo procedimento permetterebbe la riproduzione di cornee che si adattano perfettamente al paziente.

Al momento i campioni riprodotti non sono ancora stati impiantati a nessun paziente ma promette di risolvere a breve il grave problema delle liste di attesa per i trapianti.