La giornata mondiale senza tabacco

tobacco-1652069_1920Anche quest’anno, il 31 maggio, l’OMS celebrerà in tutto il mondo la Giornata Mondiale Senza Tabacco (World No Tobacco Day).

Questa giornata nasce con l’obiettivo di proteggere le generazioni presenti e future dalle conseguenze della sigaretta, spiegandone soprattuto i rischi per la salute e attuando politiche per ridurne il consumo.

Quella del 2017 è stata intitolata “Tabacco – Una minaccia per lo sviluppo”. Con questo titolo, l’OMS vuole evidenziare tutti i rischi per la salute pubblica, ma sostenendo allo stesso tempo le politiche globali per la riduzione del consumo. Per questo è stata creata la formula “Riduzione del consumo di tabacco=riduzione della salute=Sviluppo”.

L’Italia è stato il primo paese ad introdurre una normativa per la regolamentare il fumo, per esempio nei locali pubblici e privati, come scuole, uffici o hotel. Si chiama “Legge di Sirchia”, ed è considerata un intervento efficace sulla salute pubblica, tanto da essere emulata in Europa.

Anche se nell’ultimo ventennio il consumo di tabacco sia diminuito, in Italia è stato registrato un aumento delle fumatrici: nel 2011 erano circa il 37% della popolazione, mentre al 2015 si è arrivati al 40%.