La tinta per i capelli fa male e può provocare il cancro

La tinta per i capelli fa male e può provocare il cancro.

Questo è quanto sostiene  il chirurgo senologo Kefah Mokbel del Princess Grace Hospital di Londra, responsabile di numerose ricerche condotte sull’argomento dalle quali è emerso che le donne che si colorano i capelli corrono il 14% di pericolo in più di cancro mammario.

 Sarebbe opportuno, secondo Mokbel non superare 6 tinture l’anno, preferibilmente utilizzando solo prodotti naturali che riducano il rischio di danni. Meglio optare per prodotti con proprietà coloranti naturali e prive di rischi per la salute come: henné, barbabietola o rabarbaro.

Sanna Heikkinen, del Finnish Cancer Registry, dichiara: “È stata solo osservata un’associazione statistica tra l’utilizzo della tinta per capelli e il rischio di cancro al seno, ma non è possibile confermare una reale connessione tra i due eventi. L’associazione osservata, potrebbe essere dovuta, ad esempio, al fatto che le donne che sono solite fare tante tinte per capelli in un anno usano anche altri cosmetici rispetto alle donne che non hanno l’abitudine di tingersi”.