L’acqua di mare fa bene alla pelle

L’acqua di mare fa bene alla pelle perché contiene minerali come cloro, bromo, calcio, magnesio e iodio che disinfettano la cute a patto però che non resti troppo a lungo sulla pelle.

L’acqua di mare può aiutare ad alleviare acne e dermatite seborroica e migliorare cicatrici e ferite.

Il sale può avere anche un effetto scrub naturale sulla pelle, permettendo una pulizia della cute in profondità, senza alterare l’equilibrio del film idrolipidico che riveste l’epidermide.

Anche per chi soffre di psoriasi insieme all’esposizione al sole l’acqua di mare  aiuta la desquamazione così i raggi solari possono agire meglio sulla pelle.

Attenzione però ad  alcune malattie come la rosacea che invece potrebbero peggiorare infiammandosi e  causando sulla pelle un aumento dell’eritema e della desquamazione.

Si consiglia in tutti i casi di sciacquarsi bene con acqua dolce per evitare che i cristalli di sale contenuti nell’acqua marina amplificano l’effetto dei raggi solari, lasciandola secca e screpolata.

Anche gli occhi vanno risciacquati per evitare irritazione e fastidi. Sarebbe consigliabile utilizzare gli occhialini prima di tuffarsi, per evitare il contatto diretto degli occhi con l’acqua salata.

È molto importante durante una giornata di mare bere almeno un litro e mezzo o due litri di acqua per consentire la giusta idratazione della pelle e per renderla più preparata ad affrontare lo stress provocato da sole e salsedine.