Le carie dei denti da latte

La carie dei denti da latte costituisce l’infezione dentale più comune tra i bambini piccoli.

La carie è un processo che conduce alla distruzione del dente ed è causata dalla presenza di batteri del cavo orale che si nascondono nella placca dentale, una patina lattiginosa ed appiccicosa che aderisce come colla alla superficie dei denti e sulla quale centinaia di germi nutrendosi del glucosio presente nei residui alimentari formando lattato come prodotto di scarto. A causa della sua acidità, questa sostanza riesce a sciogliere un po’ per volta lo smalto dentale, intaccando la dentina.

Il processo delle carie è identico sia per i denti da latte che per i denti degli adulti, l’unica differenza è la maggiore velocità con cui i batteri corrodono lo smalto dei denti da latte e ciò è dovuto alle dimensioni più ridotte del dente stesso.

Tra i fattori che favoriscono la formazione delle carie nei denti da latte c’è anche la carenza di fluoro; molto spesso infatti i pediatri e dentisti consigliano di integrare la dieta dei bambini piccoli con una supplemento  di fluoro.

I denti da latte cariati devono essere curati come quelli degli adulti poiché l’infezione dentale può anticipare quella che dovrebbe essere la fisiologica caduta del dente da latte, ponendo così le basi per denti storti o, peggio ancora, per una futura malocclusione dentale.

In molti casi, il processo cariogeno nei denti decidui è talmente veloce che risulta difficile e talvolta impossibile risanare l’infezione. Può accadere che l’otturazione non sia sufficiente per curare una carie ed è quindi necessario intervenire con metodi più drastici come l’estrazione del dente da latte cariato.