Le lenti a contatto diventano occhiali da sole

4. Lenti da soleFinalmente sono arrivate le prime lenti a contatto che diventano occhiali da sole.

Sono state appena approvate dalla Food and Drug Administration (Fda), agenzia Usa che regola anche i farmaci, ma saranno in commercio solo nel 2019.

Le lenti hanno al loro interno molecole fotocromatiche che, se esposte alla luce ultravioletta, reagiscono e modificano automaticamente la loro struttura molecolare. Dunque, quando sono esposte alla luce intensa si scuriscono progressivamente. Si comportano esattamente come gli occhiali che si oscurano alla luce del sole e si rischiarano al buio per non interferire con la visione notturna.

Le lenti hanno quindi un doppio vantaggio: quello di correggere la vista e quello di proteggere gli occhi stessi dai danni prodotti dai raggi UV, come fotosensibilità, irritazioni e arrossamenti transitori, e in casi più gravi, se l’esposizione è prolungata, anche cataratta o lesioni alla retina.

Le lenti potranno essere sia giornaliere che quindicinali e correggeranno miopia, presbiopia e alcuni gradi di astigmatismo.

La Fda ha valutato uno studio clinico condotto su 24 pazienti, da cui non sono emersi particolari problemi ma solo un’unica perplessità: poiché sotto i raggi del sole le lenti si scuriranno anche l’iride risulterò leggermente oscura, come reagiranno i consumatori a questo effetto poco naturale?