Il modo in cui si mangia può aumentare il rischio di soffrire di glicemia alta

Secondo recenti studi il rischio di soffrire di glicemia alta è legato non solo all’alimentazione ma anche al modo in cui si mangia.

Secondo i ricercatori mangiare di corsa  aumenta di ben due volte e mezzo la probabilità di soffrire di glicemia alta.

La ricerca è stata condotta dalla dott.ssa Lina Radzeviciene e presentata all’International Congress of Endocrinology and European Congress of Endocrinology.

Lo studio ha arruolato 234 pazienti con diabete di tipo 2 diagnosticato da poco e altre 468 persone non affette dalla malattia. Di entrambi i gruppi sono stati messi a confronto i principali fattori di rischio derivati dalla genetica e dalle cattive abitudini come il fumo di sigaretta o la poca attività fisica. Infine i ricercatori hanno registrato anche la velocità in cui mangiavano tutti i partecipanti ed è emerso che chi mangia velocemente ha più del doppio delle probabilità di sviluppare il diabete di tipo 2.

La dott.ssa Lina Radzeviciene spiega: “La prevalenza del diabete tipo 2 sta aumentando globalmente e sta diventando un’epidemia mondiale. Sembra coinvolgere l’interazione tra background genetici suscettibili e fattori ambientali. È importante identificare i fattori di rischio modificabili che potrebbero aiutare le persone a ridurre le probabilità di sviluppare la malattia”.