Oggi la giornata mondiale per l’igiene delle mani

hands-2238235_1920Durante la giornata mondiale per l’igiene delle mani, l’OMS spiega che non bastano pochi secondi per lavare bene le mani, ma serve almeno un minuto per eliminare la maggior parte dei batteri.

L’Organizzazione Mondiale per la Sanità ha redatto delle linee guida per una campagna informativa, in occasione appunto della giornata mondiale dell’igiene delle mani. I consigli sono semplici ed intuitivi, ma la cosa più importante è il tempo: sono necessari tra i 40 e i 60 secondi.

Le sei indicazioni dell’OMS sono esposte di seguito:

  1. È preferibile la combinazione sapone liquido e acqua calda, alla saponetta e all’acqua fredda.
  2. Bisogna applicare il sapone su entrambi i palmi, strofinandole bene per almeno 40 secondi (preferibilmente per 60). È importante far passare il sapone tra le dita e nello spazio sotto alle unghie, cioè nei luoghi dove c’è la maggior concentrazione di batteri.
  3. Risciacquare le mani con acqua calda (preferibilmente bollente)
  4. Se è possibile, per asciugare le mani, usare alcuni strappi di carta usa e getta, oppure con un dispositivo ad aria calda. Se si utilizza un asciugamano, meglio se fosse personale.
  5. Evitare di toccare rubinetti o maniglie, soprattutto nei bagni pubblici. Utilizzare uno strappo di carta.
  6. Se abbiamo una pelle molto sensibile, per evitare irritazioni dovute a detergenti troppo aggressivi, passiamo una crema idratante sulle mani.

Dopo aver appreso queste poche e semplici regole, la prossima volta che laveremo le mani sarebbe bene metterle in pratica, visto che le mani contengo un vero e proprio mix di agenti patogeni e batteri, che a volte possono essere anche causa di malattie.