Prostata: ad Abano Terme si opera senza tagli

95Oggi con la robotica finalmente si ha la possibilità di eseguire per via laparoscopica anche interventi impegnativi di chirurgia come la cistectomia radicale con ricostruzione della vescica.

La cistectomia è un intervento complesso con alto tasso di possibili complicanze che spesso il paziente tollera male. Eseguendo l’intervento in robotica senza incisione addominale ed esposizione dei visceri si ha una netta riduzione delle perdite ematiche, inoltre permette di preservare meglio i nervi deputati all’erezione.

Il Dott. Angelo Porreca, direttore dell’unità operativa di Urologia Del Policlinico di Abano, centro noto per la chirurgia robotica e mini-invasiva, dopo un periodo di formazione al Karolinska Hospital con il Prof. Peter Wiklund, ha reso il Policlinico di Albano il primo in Italia per gli interventi di cistectomia robotica. Sono state infatti eseguite ad oggi oltre 100 cistectomie robotiche con derivazione urinaria robotica eseguite.

L’urologia di Abano fa parte di una rete di strutture urologiche ad alta specializzazione afferenti all’ UROP (società di Urologi che lavorano nei centri a gestione privata).

La diffusione della adenomectomia prostatica laser – spiega il Dott. Porreca – richiede una piena consapevolezza dei centri di formazione, un percorso di apprendimento impegnativo da parte del medico che deve essere capace di abbandonare le tecniche tradizionali e rimettersi in discussione e un investimento iniziale importante da parte della struttura ospedaliera. È necessario che la struttura riconosca nella tecnologia la base della moderna chirurgia. Il Policlinico di Abano, è senz’altro un fiore all’occhiello nel panorama dell’Urologia in Italia. Negli ultimi anni, il cento per cento dei pazienti con patologia prostatica è stato operato senza chirurgia a cielo aperto. Dunque, senza tagli