Una ragnatela per costruire muscoli robotici

Secondo alcuni scienziati la tela del ragno potrebbe essere un materiale ideale per la costruzione di nuovi tipi di muscoli artificiali o robotici.

Le fibre sottili e setose prodotte dai ragni sono risultate in grado di ridursi improvvisamente in risposta ai cambiamenti di umidità. I fili della tela, infatti si contraggono, ma si torcono allo stesso tempo, fornendo una forte forza di torsione.

Markus Buehler capo del Dipartimento di ingegneria ambientale e civile e docente del Mit (Massachusetts Institute of Technology), spiega: “Sospeso sulla ragnatela un piccolo peso per fare una specie di pendolo. Quando abbiamo aumentato l’umidità, il pendolo ha iniziato a ruotare. Era fuori dalle nostre aspettative. Abbiamo pensato subito ai muscoli artificiali“.

Le ricercatrici Anna Tarakanova e Claire Hsu al Mit, e Dabiao Liu della Huazhong University of Science and Technology in Cina che hanno collaborato alla studio sostengono: “È un fenomeno nuovo. Potrebbe essere molto interessante per la comunità di robotica“.