Riapertura delle scuole e le nuove regole per evitare il contagi Covid-19

Si parla tanto della riapertura delle scuole il prossimo settembre, che secondo le anticipazioni dovrà seguire delle regole molto rigide per prevenire i contagi fa COVID-19.

Dalla primaria alla secondaria sarà obbligatorio l’uso della mascherina che potrà essere abbassata solo al momento dell’interrogazione e con un distanziamento tra I banchi di almeno un metro.

Per la scuola dell’infanzia, quindi per i bimbi tra i 3 e i 5 anni l’uso della mascherina non sarà obbligatorio.

Per evitare gli assembramenti gli ingressi e le uscite saranno scaglionati. Non è previsto l’uso dei guanti ma sarà obbligatorio il gel igienizzante per le mani. Le mense seguiranno le regole predisposte già per i ristoranti.

La didattica a distanza resterà una soluzione per gli studenti delle superiori

In merito alle suddette disposizioni, il Dott. Massimo Galli, direttore Malattie Infettive Ospedale Sacco Milano ha spiegato: “Cinque ore di stazionamento in classe da parte di bambini, con un distanziamento virtuale inesistente, rappresentano un incubatore perfetto per il virus“.

Il presidente della Società Italiana di malattie infettive e tropicali (Simit) ha concluso: “Da sempre per le malattie a trasmissione aeree, le classi a scuola rappresentano un incubatore perfetto per il contagio, come dimostra l’influenza stagionale. Siamo un paese in cui non ci si vaccina e le classi sono ogni anno gli incubatori dell’influenza, che viene poi passata agli adulti.