Come riconoscere una rinite allergica da una semplice rinite

La rinite allergica è un’infiammazione delle mucose nasali. È una patologia vera e propria relativa alle alte vie aeree.

Solitamente si presenta in età puberale o comunque prima dei vent’anni e può cambiare intensità durante l’arco della vita.

La rinite allergica rappresenta un’eccessiva reattività del sistema immunitario al contatto con alcuni allergeni presenti comunemente nell’ambiente. Questi ultimi a contatto con la mucosa nasale innescano una produzione di un’esuberante quantità di IgE (anticorpi), che danno il via alla cascata di reazioni che scatena i tipici sintomi dell’allergia.

I sintomi caratteristici della rinite sono: rinorrea, prurito al naso e agli occhi, attacchi di starnuti, congestione nasale, gonfiore ed eritema congiuntivale, gonfiore palpebrale, fotofobia, irritabilità, spossatezza, disturbo del sonno.

La forma di prevenzione più diffusa per combattere questo disturbo è il vaccino.  Ma spesso questa soluzione risulta anche inefficace dal momento che la natura degli allergeni responsabili è spesso mutevole. L’alternativa più efficace risulta essere la somministrazione di antistaminici, che contrastano appunto la produzione di istamine e corticosteroidi, che diminuiscono le infiammazioni.

Per un medico riconoscere una rinite allergica da una semplice rinite è abbastanza semplice e con l’ausilio di prick test si possono identificare gli allergeni che la causano.