Rinotillexomania: la malattia delle dita nel naso

117Il 96,5% delle persone si mette le dita nel naso. Perché?

Uno studio scientifico pubblicato sul Journal of Clinical Psychiatry ha dimostrato che il 96,5% delle persone mette le dita nel naso quotidianamente con una frequenza  media di circa 4 volte al giorno; ma ci sono alcuni eccessi: il 7,6% della popolazione supera i 20 “interventi” al giorno, tanto da essere da essere considerati malati di rinotillexomania.

Lo studio è stato condotto dal Dott. Chittaranjan Andrade, del National institute of mental health di Bangalore e ha coinvolto circa 200 studenti di 4 scuole superiori, appartenenti a diverse classi sociali.

Secondo i medici, non è indispensabile toglierle. Solitamente lo si fa perché le croste di muco nel naso ostruiscono la respirazione, causano prurito.

È curioso sapere che un altro gruppo di ricercatori Usa della Wisconsin University  si è preoccupato di scoprire dove finisce solitamente il risultato di questa “pulizia nasale”.  il 90,3% finisce nel fazzoletto; il 28,6% viene lanciato o fatto cadere sul pavimento, ma il 7,6% è trasferito su un mobile e addirittura l’8% viene mangiato.