Come si può contrastare il mal di testa da caldo?

Il mal di testa da caldo è una patologia che, soprattutto con l’innalzamento della temperatura, può colpire chiunque sebbene i soggetti più a rischio siano coloro che soffrono già di emicrania o di altre forme di cefalea.

I sintomi del mal di testa da caldo sono molto simili alla classica cefalea. Solitamente si presenta con una sensazione di cerchio alla testa e dolore trafittivo. In casi più gravi, il dolore può essere accompagnato da brividi, nausea e vomito.

Il mal di testa da caldo può essere scatenato dalla combinazione di caldo improvviso e umidità eccessiva, meglio quindi evitare l’esposizione al sole nelle ore più calde della giornata e indossare un cappellino per proteggere il capo.

Lo si può prevenire anche a tavola evitando alcool ed alcuni alimenti come formaggi stagionati, i salumi e la carne rossa in generale che contribuiscono a scatenare il mal di testa.

Nelle forme più lievi lo si può contrastare con impacchi di acqua fredda da posizionare sul punto dolente oppure immettendo piedi e gambe nell’acqua fredda. L’immersione ha, difatti, degli effetti decongestionanti che alleviano il mal di testa ed inoltre procura una piacevole sensazione di freschezza.