Stare attenti allo zucchero è importante più che mai

sugar-2510533_1920Che lo zucchero aggiunto sia tutt’altro che salutare è ormai molto chiaro da tempo. Resistere ad una fetta di torta è spesso difficile, al contrario assumere grandi quantità di zuccheri senza rendersene conto è facilissimo.

Gli zuccheri aggiunti (come il saccarosio, il comune zucchero da cucina) sono molto dannosi per la nostra salute non solo perché fanno aumentare in fretta la glicemia, sforzando il pancreas per produrre una maggiore quantità di insulina, ma anche perché fa ingrassare, dato che apporta delle calorie cosiddette “vuote”, prive cioè di valori nutrizionali. In questo modo molti organi si infiammano, portando poi alle più svariate patologie, con effetti negativi sulla salute, ma anche su cervello, fegato, flora batteria e sulle scorte minerali dell’organismo.

Questo non vuol dire che non bisogna assumere zucchero: due terzi del glucosio presenti nel sangue servono a far funzionare il cervello, il quale se non riceve il giusto apporto di zuccheri, perde capacità di concentrazione e di memoria. Gli zuccheri “buoni” non si trovano nella zolletta di zucchero, ma in cereali integrali, verdura, legumi e frutta.

Molto spesso assumiamo zucchero senza saperlo. Infatti, gli zuccheri aggiunti sono presenti in salse e sughi pronti, aceto balsamico, zuppe e minestroni pronti, pane confezionati, cereali per la colazione, yogurt, alimenti impanati, per non parlare delle bibite gassate. Difendersi è possibile controllando l’etichetta del prodotto, nella dicitura “carboidrati, di cui zuccheri”: qui è indicata la quantità di zucchero semplice presente. Più è alta la quantità, più conviene lasciare quel prodotto sul proprio scaffale.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha indicato in 50 grammi la dose di zuccheri giornaliera consentita, la quale rappresenta circa il, 10% delle calorie giornaliere. Tenendo conto che un cucchiaino di zucchero equivale a 5 grammi, la dose giornaliera consentita e ferma a 10 cucchiaini, quella consigliata è di 5.

Ma anche qui esagerare è un attimo: basti pensare che in un vasetto di yogurt alla frutta sono contenuti dai 15 ai 25 grammi di zuccheri, pari a 3-5 cucchiaini.