I talloni screpolati. Cause e fattori di rischio

60I talloni screpolati sono un disturbo cutaneo piuttosto comune. Le screpolature sono vere e proprie crepe, che si formano sulla pelle del tallone a causa della pressione eccessiva, degli sfregamenti dei piedi contro la calzatura o l’eccessiva aridità del piede.

Le cause possono essere diverse. Ad esempio, il mancato utilizzo di creme idratanti e il prolungato contatto tra piede e polveri o sostanze irritanti possono inaridire la pelle del piede che tende ad indurirsi favorendo le screpolature.

Anche abitudini apparentemente innocue come camminare a piedi nudi, indossare infradito o zoccoli possono costituire fattori di rischio per la salute dei piedi poiché li espongono costantemente a polveri e sporco. Oppure, l’utilizzo di prodotti cosmetici aggressivi anche sul piede (creme irritanti, detergenti eccessivamente sgrassanti e saponi di scarsa qualità) può favorire la formazione di taglietti e piaghe sulla pianta e sul tallone.

Talvolta, invece, i talloni screpolati possono rappresentare la conseguenza di alcune condizioni patologiche cutanee, come la psoriasi, o di malattie metaboliche come il diabete.

I talloni screpolati non devono essere trascurati, poiché potrebbero dare origine a complicazioni anche gravi. Infetti, se non ricevono le dovute cure tendono a lacerarsi, fino a degenerare dando origine a fessurazioni che possono anche sanguinare creando dolore e difficoltà a poggiare il piede e a camminare ma soprattutto le fessurazioni aperte e sanguinanti possono rappresentare una facile via d’accesso per virus, batteri e funghi che  penetrano con facilità infettando il piede e, nel peggiore dei casi, l’intero organismo.