Un dispositivo impiantatile per controllare i livelli di glicemia

diabetes-2102239_1920Grazie all’impianto sottocutaneo di un piccolo sensore, collegato con lo smartphone, è possibile controllare i livelli di glicemia.

È stato effettuato ad Olbia il primo intervento per impiantare un sensore, per il controllo dei livelli di glicemia, sotto il braccio sinistro di una paziente diabetica. Ci sono voluti solo dieci minuti e poi la paziente è potuta tornare a casa.

Si tratta di un trasmettitore composto da materiale biocompatibile, che invia wireless i dati del glucometro allo smartphone: se i livelli scendono al di sotto della soglia di allerta, il dispositivo vibra tre volte; se salgono oltre la soglia consentita il dispositivo vibra due volte e il telefono suona. Il paziente può inoltre inviare i dati rilevati direttamente al medico.

Il dispositivo è costruito per durare 90 giorni, ma con l’approvazione della FDA (Food And Drug Administration) potrebbe diventare semestrale, se non addirittura annuale.