Smartphone e dolori alle mani

L’utilizzo smisurato che facciamo quotidianamente dello smartphone può avere serie conseguenze sulla nostra salute. Esistono diverse patologie che possono essere indotte dall’utilizzo dello smartphone con troppa frequenza.

La più comune è il dolore alle mani che inizialmente si manifesta con un continuo formicolio ma che può trasformarsi in una patologia più seria. Digitare in continuazione sulle tastiere degli smartphone mette sotto sforzo l’articolazione del pollice e dell’indice. Anche il semplice atto di sbloccare il proprio smartphone, che richiede l’uso di una certa pressione del pollice può creare problemi che alla lunga possono trasformarsi in un processo artrosico.

L’eccessiva digitazione di messaggi può provocare la “textite”, osteoartrite che provoca dolore non solo alla mano, ma può espandersi al collo e al gomito, nonché intorpidimento e in casi più gravi alle braccia e agli avambracci mettendo sotto stress diversi muscoli, tendini e nervi.

Quando si sta per lungo tempo al telefono, manteniamo il gomito flesso per molto tempo può verificarsi la sindrome del canale cubitale che comporta formicolii all’anulare e al mignolo e debolezza del braccio.

Per la maggior parte delle suddette terapie è sufficiente un’immobilizzazione del polso e del pollice con un apposito tutore spesso associata a una terapia antinfiammatoria orale o topica. Inoltre astenersi dai movimenti che hanno provocato l’irritazione è sufficiente a far sparire i sintomi così come sono venuti.