Donne e alimentazione, mangiare male può ridurre la fertilità

adult-beautiful-blur-618923Adottare una dieta sana è importante non solo durante i nove mesi di gravidanza ma anche prima di una ipotetica gestazione. Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Human Reproduction e condotto all’Università di Adelaide in Autralia, una cattiva alimentazione può condizionare la fertilità di una donna.

Lo studio, condotto su 6.000 donne alla prima gravidanza alle quali sono state fatte domande sulla propria dieta alimentare, ha evidenziato che le donne che mangiavano più frutta evitando il cosiddetto cibo spazzatura avevano probabilità maggiori di rimanere incinta nel mese successivo. Per le amanti di hamburger e patatine la probabilità si riduce del 12% impiegando in media un mese in più per avere una gravidanza.

“Il lavoro dimostra che una dieta sana che comprenda buone quantità di frutta e in cui sia minimo il consumo di cibo dei fast food migliora la fertilità e riduce il tempo necessario per restare incinta”, spiegano i ricercatori.

Al netto di alcuni dati mancanti, come lo studio sui padri nella ricerca, o di altri fattori importanti che possono ritardare un’eventuale gravidanza, vale la pena seguire i consigli di questi ricercatori: consumare frutta e verdura ed evitare cibi da fast food.