“Italia Cardioprotetta”. Ecco il nuovo progetto di Sis 118 contro l’arresto cardiaco

defibrillator-809448_1920Italia Cardioprotetta è il nome del nuovo progetto che la Società Italiana Sistema 118 (Sis 118) ha presentato contro l’arresto cardiaco. “Usciranno ogni anno, dalle scuole secondarie di secondo grado ben 500.000 studenti in grado di effettuare correttamente il massaggio cardiaco e la defibrillazione precoce (certificazione Blsd con autorizzazione rilasciata dalle Co118), impostazione che assicurerà matematicamente, nei decenni prossimi, la realtà rivoluzionaria secondo cui tutto il popolo Italiano sarà in grado di soccorrere in modo efficace i pazienti in arresto cardiaco”. Queste le parole del presidente nazionale Sis 118 Mario Giosuè Balzanelli riportate dal portale QuotidianoSanità.it.

Il progetto, che sarà presto sottoposto alle autorità istituzionali competenti, prevede l’inserimento della cardioprotezione nei luoghi in cui l’arresto cardiaco avviene maggiormente, ossia nei condomini. “Riteniamo che il modello più capillare – prosegue Balzanelli -, e di base, debba essere quello del condominio cardioprotetto, che prevede la presenza in ciascun condominio di un Dae e di almeno 3 – 4 condomini addestrati e certificati Blsd”.