In Italia, ritorna la Giornata di raccolta del farmaco

pexels-photo-163944Sabato 10 Febbraio è la Giornata Nazionale di Raccolta del Farmaco. L’iniziativa si tiene dal 2000 il secondo sabato di febbraio. In tutta Italia sarà possibile acquistare farmaci senza obbligo di prescrizione da donare ai poveri. I volontari delle oltre 4.000 farmacie aderenti porteranno tutti i farmaci raccolti durante la giornata agli enti assistenziali convenzionati con le farmacie aderenti.

L’iniziativa è in linea con la mission della farmacia di tutelare la salute della popolazione svolgendo nella società un ruolo sempre più attivo per migliorare la qualità di vita dei cittadini, a partire dai più fragili, spiega il presidente di Federfarma, Marco Cossolo.

Negli ultimi anni il numero di indigenti è aumentato del 4%, sempre di più sono le persone che non possono permettersi una cura adeguata. “Spesso lo dimentichiamo o sembriamo non accorgercene ma, accanto a noi ci sono persone che se si ammalano, possono solo sperare che il malessere passi e che il freddo rigido dell’inverno non peggiori la loro condizione. Ciò che appare scontato, per milioni di poveri non lo è: la speranza degli indigenti di potersi curare è affidata alla generosità di chi è più fortunato”, dice Sergio Daniotti, presidente della Fondazione Banco Farmaceutico onlus.

I dati relativi all’iniziativa sono però positivi: in 17 anni la Giornata di Raccolta del Farmaco ha raccolto oltre 4.500.000 farmaci, per un valore commerciale di circa 26 milioni di euro.

Per saperne di più ecco il sito della Fondazione.