La perdita di peso e apnee ostruttive nel sonno: i risultati di una sperimentazione clinica

apnee ostruttive nel sonnoLe apnee ostruttive nel sonno sono una condizione caratterizzata da pause nella respirazione durante il sonno, dovute all’ostruzione parziale o totale delle prime vie aeree.
Esse portano a sonnolenza diurna, difficoltà di concentrazione, problemi di memoria, risvegli improvvisi e russamento nel sonno, e sono più frequenti negli uomini che nelle donne. Infiammazione e stress ossidativo sono implicati nella fisiopatologia delle apnee notturne.
Il gruppo di ricerca di Georgoulis M et al. ha appena pubblicato su European Journal of Nutrition i risultati della sperimentazione clinica randomizzata “MIMOSA”, che ha confrontato un approccio basato sulla perdita di peso grazie alla dieta mediterranea e su interventi sullo stile di vita, con lo standard di cura di solito utilizzato nei pazienti con apnee ostruttive nel sonno, ossia l’applicazione di pressione positiva continua delle vie aeree (nota come CPAP).
La sperimentazione è stata condotta su 187 soggetti adulti sovrappeso con apnee nel sonno da moderate a gravi. I soggetti sono stati suddivisi in tre gruppi di trattamento (standard di cura, dieta mediterranea e dieta + stile di vita mediterraneo, che ha integrato anche consulenze sull’attività fisica e le abitudini relative al sonno). Diversamente dallo standard di cura (ossia l’applicazione notturna del CPAP), la dieta mediterranea l’adozione di stili di vita mediterranei hanno portato a una riduzione dei livelli dei biomarcatori di infiammazione e stress ossidativo, come la proteina C reattiva nel plasma, e la 8-iso prostaglandina F2a nelle urine. I risultati evidenziano i benefici a livello sistemico della dieta mediterranea e di uno stile di vita più sano nei pazienti affetti da apnee ostruttive nel sonno.

FONTE: https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/33839919/