Per le donne con carenza di vitamina D rischio maggiore di sviluppare sclerosi multipla

microscope-2352650_1920Il rischio di sviluppare la sclerosi multipla aumenta se c’è carenza di vitamina D ed esposizione solare.

Oggi molte persone soffrono di carenza di vitamina D, soprattutto chi vive in città, a causa della ridotta esposizione solare. Questo dato è paradossale, se si pensa che sempre più spesso si cura l’alimentazione e lo stile di vita, senza pensare che anche l’esposizione al sole è fondamentale.

Lo studio è stato condotto dall’Harvard Th Chan School of Public Health di Boston e pubblicato sulla rivista Neurology. Nello studio è stato evidenziato che le donne sono più a rischio del 50%. Sono stati analizzati i campioni di sangue di 3200 donne.

Dai risultati è emerso che il rischio di sviluppare la sclerosi multipla è altissimo in mancanza di carenza di vitamina D, soprattutto nelle donne. Infatti le donne hanno una probabilità superiore del 43% di ammalarsi entro 9 anni, rispetto a chi aveva i valori nella norma.

Non è la prima ricerca che mette in evidenza i benefici dell’esposizione al sole per il sistema immunitario. Da anni infatti si è a conoscenza che una carenza di vitamina D sia correlata al probabile sviluppo di sclerosi multipla: nel 1986 il dottor Goldberg somministrava 5000 UI di vitamina D3, unita a calcio e magnesio, ai pazienti affetti dalla patologia. I risultati furono positivi, con un numero di ricadute minore della metà.