SapereSalute.it compie 10 anni

SaperesaluteitSapereSalute.it compie 10 anni. Il portale Bayer di riferimento per milioni di italiani per tutto ciò che concerne benessere e salute è nato nel 1994 come rivista bimestrale cartacea distribuita in farmacia, ed è diventato un portale online nel settembre 2010.

 

Mariarosaria Colazzo, Head of Trade, Bayer Consumer Health  ha dichiarato: “Viviamo in un momento in cui i cittadini sono sempre più alla ricerca di informazioni sulla salute online: il 79% si informa in rete sui corretti stili di vita, il 74% sulle malattie e il 73% sui farmaci. Il lockdown dei mesi passati ha poi fatto registrare un boom di interesse per la telemedicina (Fonte: Osservatorio Innovazione Digitale in Sanità – Politecnico di Milano). L’emergenza ha evidenziato l’importanza di poter accedere da remoto ai servizi sanitari per garantire il distanziamento sociale e ridurre il contagio“.

È per rispondere a queste esigenze che Bayer ha deciso di arricchire SapereSalute con una serie di servizi, con un accesso semplice e unico. Tra le ultime importanti novità SapereSalute  ha introdotto una serie di servizi fruibili dagli utenti con un solo click. Tra i più cliccati ci sono: “Chiedi all’esperto” con il quale è possibile richiedere consulenze gratuite o a pagamento a medici professionisti, “Prenota una visita” con cui è possibile fissare da pc o smartphone una visita specialistica privata, in studio o a domicilio e “Video visita” per una consulenza immediata in video.

Il sito vanta anche un patrimonio di articoli, videointerviste, quiz e dossier con argomenti di forte interesse sulle patologie più diffuse, malattie croniche e consigli sulla sana alimentazione.

Mariarosaria Colazzo  ha concluso: “Il nostro obiettivo è garantire un’offerta sempre più completa per aiutare i nostri utenti nella gestione della propria salute. Abbiamo in piano di integrare ancora più servizi con interessanti novità, grazie a partnership con startup e aziende innovative che operano nel settore healthcare. Un’ulteriore occasione per festeggiare insieme questo traguardo guardando al futuro e alla trasformazione digitale della salute, iniziata già da tempo“.