Ultimissime: l’Aifa approva 4 trial per l’emergenza Covid-19

In questi giorni l’AIFA ha autorizzato 4 trial per l’emergenza Covid-19 di cui uno su bambini e ragazzi sotto i 18 anni.

Mentre si spera sia definitivo il rallentamento della pandemia, sono ancora in corso ben 45 studi in Italia per individuare un vaccino contro il Covid-19. Proprio in questi giorni l’AIFA (dell’Agenzia Italiana del Farmaco) ha autorizzato la sperimentazione del remdesivir su bambini e ragazzi sotto i 18 anni. Il remdesivir è la prima terapia incentrata sulla fascia pediatrica.

Pur considerando i bambini in genere asintomatici i dati sono comunque allarmanti: tra i pazienti pediatrici, il 13,3% ha necessitato di ricovero in ospedale e di essi il 3,5% è finito in terapia intensiva.

Nei bambini e negli adolescenti i sintomi dell’infezione sono simili a quelli degli adulti. Preoccupa però la compromissione del sistema immunitario o infezioni respiratorie coesistenti che potrebbero predisporre a gravi malattie respiratorie in età adulta.

Questo antivirale ha già ricevuto dall’Agenzia Europea dei medicinali (Ema) la raccomandazione all’autorizzazione per persone di età pari o superiore a 12 anni, con polmonite che richiede ossigenoterapia.

Dei trial autorizzati per l’emergenza Covid-19, altri due valuteranno l’efficacia e la sicurezza di due inibitori selettivi: ruxolitinib e baricitinib mentre l’ultimo valuterà l’impiego di opaganib, un inibitore dell’enzima sfingosina chinasi-2 (SK2), ancora in fase clinica di sperimentazione per diverse indicazioni oncologiche.

Foto di jcomp – it.freepik.com