A volte non serve solo la dieta per dimagrire

belly-2473_1920Spesso capita di mettersi a dieta e non perdere peso. A cosa è dovuta questa situazione?

Si tratta di una risposta dell’organismo che, alla riduzione delle risorse energetiche a disposizione, brucia meno energie. A mettere in atto questo procedimento sono alcune cellule celebrali.

L’università di Cambridge ha condotto una ricerca sui topi, nella quale emerge che un gruppo di neuroni nella regione dell’ipotalamo è la causa: si chiamano Agrp e sono noti come i “neuroni della fame”. Quando vengono attivati, accendono nell’organismo il senso di fame; ma se invece vengono inibiti, possono portare anche all’anoressia.

Per studiare il comportamento dei neuroni, il team ha utilizzato un metodo genetico, accendendo e spegnendo i neuroni Agrp. È stata poi misurata la temperatura in alcune camere speciali, in grado di misurare il dispendio energetico, in diversi contesti e con diverse disponibilità di cibo.

I risultati hanno confermato che i neuroni Agrp se attivati, ci rendono affamati, mentre se non c’è cibo disponibile, fanno risparmiare energia all’organismo. Inoltre, questi neuroni, hanno un meccanismo che riesce a capire quanta energia abbiamo incamerato ed a controllare quanta energia consumiamo.

Gli esperti sperano che questi risultati possano aprire le porte allo sviluppo di nuove terapie contro l’obesità e il sovrappeso.